Se non hai ancora deciso dove passare le vacanze e sei interessato a una una vacanza low cost, possibilmente vicino casa, continua a leggere. 

Se nella tua lista della vacanza perfetta ci sono:

  • mare cristallino
  • borghi con incanto
  • tanta natura
  • città d’arte

Allora ti consiglio di passare l’Estate in Catalunya.

Barcellona non è l’unica attrattiva della regione. La Catalunya vanta un patrimonio artistico e culturale di primo livello, unito a spiagge fantastiche e natura incontaminata. 

Dal mare cristallino della Costa Brava con i suoi scorci mozzafiato sul Mediterraneo a piccole meraviglie come Sitges o Tossa de Mar, un road trip in Catalunya saprà lasciarti senza parole.

Estate in Catalunya – Figueres – 

Se arrivate in macchina dall’Italia, Figueres è la prima città che incontrete in Catalunya.

Vale la pena fermarsi un momento per ammirare la surreale Casa- Museo di Dalì, nato proprio in questa città.

Da fuori il museo è spettacolare, con la sua facciata rossa e le uova giganti sul tetto, mentre all’interno troverai la più vasta collezione di opere dell’artista oltre a numerose sculture e installazioni interattive.

Un viaggio psichedelico nella mente del maestro catalano consigliatissimo anche a chi non si intende di arte.

 Ricordati di prenotare l’ingresso. (puoi farlo da qui)

Per la notte ti suggerisco di fermarti nella vicina Girona, una città da non perdere in questo viaggio.

foto casa museo dali

Girona – Estate in Catalunya – Tappa 2

Girona è una città incantevole e molto spesso sottovalutata della Catalunya, oscurata dall’ingombrante vicinanza con Barcellona.

Una città medievale dal fascino unico, tanto da essere usata come location di Game Of Thrones.

Se sei appassionato della saga la città non ti deluderà di certo, se non lo sei ti basterà fare un giro sulle antiche mura di pietra al tramonto o passeggiare di sera ai piedi della cattedrale per innamorarti perdutamente di questa città.

Dopo la cena in un ristorantino tipico come Casa Marieta, specializzato in cucina catalana, potrai dormire all’ Hotel Ultonia, a due passi dalle Mura Romane e gli imperdibili Bagni Arabi.

Al mattino non dimenticare di visitare il ponte De Les Peixateries Vells progettato dal signor Eiffel in persona, dove le casette colorate sul fiume Ter ti regaleranno uno scorcio unico della città.

Il fiume Ter e il ponte di Eiffel a Girona

Tossa de Mar – il fascino antico del Mediterraneo

Il castello di Tossa che domina la spiaggia

Dopo aver passato una notte in città avrai bisogno di rilassarti e ricaricare le energie, e non c’è niente di meglio di un bel bagno in mare.

Tossa è un pueblo incantevole arroccato sul mare, difficile resistere al suo fascino.

Il profilo dell’antico castello medievale che protegge la città, perfettamente conservato in cima alla scogliera, si vede dalla spiaggia e all’ora dell’aperitivo non c’è niente di meglio che perdersi tra i vicoli  pittoreschi della citta vecchia.

Un labirinto di stradine piene di botteghe artigiane, bar e prodotti locali dove sembra che il tempo si sia fermato. 

All’interno della città vecchia sono numerosi i ristoranti dal fascino romantico dove cenare, ma se volete una paella con vista mare il posto migliore è Tapas de Mar.

Per la notte potete dormire all’Hotel Delfín, un 4 stelle in pieno centro.

Barcellona – la capitalale catalana

Da Tossa rumbo a Barcellona, la ciudad condal, capitale della regione.

Tre giorni sono il minimo indispensabile per visitare Barcellona, tappa fondamentale della tua Estate in Catalunya.

Su Barcellona ci sarebbe da parlare per ore, tra spiagge, ristoranti, locali, musei, parchi e edifici incredibili, ma per questo vi rimando alle pagine che troverete qui sotto. 

Penedes – la terra del vino

Poco distante da Barcellona, ti suggerisco di fermarti per una pausa a Vilafranca del Penedes, nella regione del cava e dei vini, dove troverete un sacco di opzioni per una degustazione in piena regola.

Una cittadina che conserva tutto il fascino della Catalunya, ricco di storie e tradizioni.

Da non perdere il Museo del Vino (con inclusa degustazione) e un giro in bicicletta tra i vigneti.

Sant Sadurní d’Anoia è un piccolo pueblo facilmente raggiungibile in bici (15 km) dove potete rinfrescarvi con un bicchiere del miglior cava, lo spumante locale, nella famosa cantina Freixenet o in quella modernista di Condorniu.

La sensazione di libertà di pedalare in mezzo alla natura renderà unici i vostri ricordi.

In bici tra i vigneti del Penedes

Sitges – il gioiello della costa

Spiaggia di Sitges

Sitges è uno dei miei posti preferiti di tutta la Catalunya.

Una città bianca dal fascino mediterrraneo famosa per le spiagge, il festival del cinema, l’animata comunità gay e il carnevale.

L’atmosfera è quella tipica e rilassata dei paesini di pescatori, i balconi esplodono di fiori colorati e la spiaggia è grande e ben attrezzata.

D’obbligo l’aperitivo al Vivero Beach Club con la sua vista spettacolare sulla chiesa a ridosso del mare e fermarsi al Restaurante Pescadito per una cena a base di pesce.

Niente di meglio per concludere la serata di una passeggiata sul lungomare o fra i numerosi locali di Carrer Primer de Maig, anche conosciuta come la Calle del Pecado.

Una notte di coccole al Kalma Hotel sul lungomare o nell’edificio modernista dell’ Hotel Noucentista in pieno centro e la mattina di nuovo in viaggio per l’ultima tappa di questa fantastica estate spagnola: l’antica colonia romana di Tarraco conosciuta oggi come Tarragona.

Tarragona – tra storia e natura

Anfiteatro Romano di Tarragona

Tarragona ti lascerà senza parole.

Fondata dal cugino di Scipio (quello dell’elmo) circa 200 anni prima di Cristo, mantiene ancora tutto il fascino delle Urbe romana.

La passeggiata lungo il Passeig Arqueològic, in cima alle vecchie mura romane, ti permetterà di apprezzare meglio la città.

Il centro storico di Tarragona è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco e merita una visita anche l’antica cattedrale, ma l’attrazione principale è il fantastico Anfiteatro Romano costruito in una posizione privilegiata con vista mare.

Da non perdere la vista dal Balcone del Mediterraneo, il nome dice già tutto.

Per un ultimo tuffo in mare ti suggerisco di arrivare a Cala Fonda, una spiaggia paradisiaca da essersi guadagnata il soprannome Waikiki beach.

Si raggiunge con un trekking poco impegnativo di circa 40 minuti nella pineta.

Per la cena a base tapas fermati al La Caseta de les Tres Bessonestra le rovine imperiali, prima di bere un drink in Plaza De la Font dove il palazzo del comune fa da sfondo ai tanti locali con musica dal vivo.

Per dormire potete fermarvi da Alexandra Aparthotel, sulla Rambla Nova.

spiagge catalane

Per concludere in bellezza la vostra vacanza potete divertirvi a PortAventura, il parco divertimenti più grande di Catalunya o al nuovissimo Ferrari Land, che si trovano a meno di 10 km da Tarragona. (Biglietti PortAventura).

Il piano mi sembra geniale, abbiamo tutti gli ingredienti giusti per una vacanza indimenticabile a base di mare, cultura, arte, sangria e Mediterraneo.

Serve una mano a prenotare?

Ti potrebbe interessare:

Se hai bisogno di una mano gratuita nell’organizzare il tuo viaggio, Non Esitare!